Il risultato sarà naturale ?

Ritengo che un intervento di chirurgia plastica o un trattamento di medicina estetica possa considerarsi ben riuscito quando il risultato è armonioso e senza segni visibili. Per raggiungere questo obiettivo adopero tutto il mio know-how per garantire a chi si affida a me un risultato soddisfacente e naturale al 100%.

Ho tanti dubbi e domande da fare

È molto importante per me che riceviate risposte precise ed esaustive a tutte le vostre domande. Offro per questo una consulenza gratuita in cui sarò lieto di ascoltarvi e chiarire ogni singolo dubbio.

Che tipo di approccio ha il Dott. Sergio Delfino?

Ritengo che le persone che si rivolgono a me per una determinata procedura convivano con un forte disagio rispetto ai propri difetti estetici o fisici da essere condizionati nella vita quotidiana e sociale. L’ascolto in merito all’obiettivo che si desidera raggiungere è fondamentale per guidare ogni paziente verso l’indicazione chirurgica più indicata per la risoluzione del problema.

Blefaroplastica Roma

La blefaroplastica Roma è la procedura di chirurgia estetica mirata all’eliminazione dell’eccesso di pelle o del rilassamento cutaneo nelle zone prossime agli occhi e alla risoluzione del problema delle palpebre cadenti, causa di problemi alla vista, borse gonfie e occhiaie. Quando l’eccesso di pelle è localizzato nella palpebra superiore, si può ricorrere a una blefaroplastica superiore; se la problematica, invece, concerne la zona sottostante agli occhi (borse e occhiaie) si ricorrerà ad una blefaroplastica inferiore. L’indicazione medica può variare di paziente in paziente in base alle proprie esigenze: alcuni potrebbero necessitare solo di un intervento parziale, ovvero, solo alle palpebre superiori o inferiori, altri potrebbero essere candidati per una risoluzione più completa e, pertanto, richiedere un intervento su entrambe le parti.

La blefaroplastica Roma offre un ringiovanimento del viso, accompagnato da uno sguardo più fresco e rilassato.

Prima e Dopo

L'intervento Blefaroplastica

Questo tipo di operazione è di semplice esecuzione e si effettua in day surgery in anestesia locale, locale con sedazione o generale in base allo specifico caso. Per quanto riguarda la blefaroplastica superiore, ai fini della rimozione della cute e/o dell’adipe in eccesso, si procede con un’incisione nella piega della palpebra superiore e la cicatrice derivante dall’incisione, in molti casi impercettibile, sarà localizzata proprio nella piega naturale della palpebra stessa.

Nella blefaroplastica inferiore, invece, si procede con un’incisione transcongiuntivale o, diversamente, subciliare per asportare eventuali borse adipose, correggere i difetti determinanti le occhiaie e i tessuti cutanei in eccesso. Anche con la blefaroplastica inferiore, le cicatrici saranno ben nascoste o all’interno dell’occhio o al di sotto delle ciglia.

Come anticipato sopra, i due interventi sono spesso combinanti per un ringiovanimento complessivo del volto.

Blefaroplastica Superiore e Inferiore

Decorso Post Operatorio a Roma

Anche se l’intervento è di semplice esecuzione, rapida ripresa e normalmente ben tollerato anche senza l’ausilio di analgesici, seguire le indicazioni mediche è fondamentale per una rapida ripresa.

Il paziente durante il decorso post operatorio potrà riscontrare gonfiore e arrossamento della parte interessata o lacrimazione. Il tutto, però, si limiterà ai primi giorni 4-6 giorni successivi alla procedura. Infine, dopo 3 o 4 giorni dall’intervento verranno tolti i punti.

I Timori delle Pazienti a Roma

Come per ogni procedura chirurgica, è necessario considerare le possibili, seppur rare, complicanze. In caso di infezione, questa sarà facilmente curabile previa cura antibiotica.

Inoltre, una rimozione eccessiva di pelle potrà impedire la normale chiusura delle palpebre determinando una conseguente secchezza oculare e della cornea, fotofobia o rossore.

Molte di queste eventuali complicanze, però, si risolveranno spontaneamente con il passare del tempo.

Domande sulla Blefaroplastica

La blefaroplastica Roma è un intervento chirurgico con un obiettivo estetico che ha lo scopo di rendere gli occhi di nuovo giovani. Corregge l'azione del tempo e dell'invecchiamento sulle palpebre.

La palpebra superiore è mobile e spesso presenta un eccesso di pelle (dermatochalasis) con ptosi della palpebra verso il basso che porta al disagio del trucco, alla cancellazione e alla scomparsa del solco naturale della palpebra spesso in associazione con una tasca di grasso all'angolo interno della palpebra (palla di grasso).

La palpebra inferiore presenta più spesso ernie grasse (borse sotto gli occhi) che danno un aspetto stanco e un aspetto gonfio al viso associato ad un eccesso di pelle con rughe e pelle rugosa. Può esistere un rallentamento globale della palpebra inferiore (occhio rotondo o ectropione). La Valle delle Lacrime è talvolta molto segnata da un cerchio scuro in alto e da un allentamento dello zigomo, disegnato verso il basso.

Oltre all'eccesso di pelle sulla palpebra superiore e alle borse sotto gli occhi, spesso si riscontra una ptosi del sopracciglio (abbassamento della pelle) che aggrava la sintomatologia che è l'indicazione per un lifting del sopracciglio temporale (sollevamento del manichino) oltre alla blefaroplastica.
Ecco 10 domande frequenti sulla blefaroplastica

1 - Qual è lo scopo della Blefaroplastica Roma ?

Questa operazione permette di cancellare i segni visibili dell'età e di "defaticarsi" gli occhi eliminando occhiaie molto marcate, eccesso di pelle o "borse". In breve, questa procedura mira a ringiovanire gli occhi e a dare al viso un aspetto più vigile.

2 - Siete preoccupati da questo intervento?

L'eccesso di pelle sulle palpebre superiori rende più difficile il trucco degli occhi. A volte la visibilità può essere ridotta a causa dell'importanza della ptosi palpebrale. La chirurgia estetica delle palpebre può rimediare a questo problema e correggere l'aspetto stanco degli occhi e rimuovere il disagio causato.

3 - Ci sono controindicazioni per la blefaroplastica?

L'assunzione di certi farmaci che diluiscono il sangue può essere un freno. Il fumo è un altro. In ogni caso, la consultazione preliminare con il chirurgo permetterà di evocare questi dettagli. Il professionista sarà quindi in grado di dirvi le misure da adottare.

4 - Qual è il tempo necessario per vedere gli effetti dell'operazione?

I risultati sono generalmente visibili entro un mese dall'operazione, ma il risultato finale è visibile solo dopo circa 6-12 mesi.

5 - Come avviene l'intervento?

Un'operazione di blefaroplastica può richiedere un pernottamento in ospedale, ma in generale, questo intervento viene eseguito in ambulatorio. L'intervento chirurgico può avvenire in anestesia locale o generale. Per ottenere il risultato desiderato, il professionista potrà eseguire diverse tecniche chirurgiche che potrà discutere con voi in consultazione.

6 - Altre procedure possono essere associate alla blefaroplastica?

L'atto chirurgico può riguardare le palpebre superiori, le palpebre inferiori o entrambe. Può essere associato ad altre procedure chirurgiche che a volte migliorano anche l'aspetto della blefaroplastica, per esempio un lifting temporale o manichino che mira a sollevare il sopracciglio che cade, o un lifting malarico centrofacciale o concentrico che solleva lo zigomo. La blefaroplastica può anche essere associata al lipofilling (trasferimento di grasso), che riempie la valle di lacrime, migliora la troficità della pelle nel cerchio scuro e può aumentare il volume dello zigomo. È possibile anche la combinazione con un mini-facelift che tratta l'ovale del viso e del collo, così come la combinazione con un'iniezione di botox o acido ialuronico per le rughe di espressione.

7 - Quali sono i postumi post-operatori?

Per le prime due notti si deve dormire con la testa sollevata per evitare il gonfiore. L'assunzione di omeopatia (arnica) per evitare ematomi è necessaria nei giorni prima e dopo l'intervento. E' possibile che siano presenti lividi per i primi 7-10 giorni. È necessario applicare gocce oculari e pomata più volte al giorno. Il ghiaccio sugli occhi può essere applicato il più spesso possibile per i primi giorni. Il trucco per nascondere le cicatrici è possibile una settimana dopo l'operazione.

8 - Quando vengono rimosse le bende e i fili?

La sterilistria e le suture devono essere rimosse tra il 3° e il 7° giorno dopo l'operazione, presso l'ufficio di chirurgia plastica.

9 - È necessario prevedere uno sfratto professionale?

La chirurgia estetica delle palpebre richiede da una settimana a 10 giorni di sfratto professionale.

WhatsApp chat