Warning: Use of undefined constant php - assumed 'php' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /data/vhosts/ilchirurgoestetico.com/httpdocs/wp-content/themes/medina/header.php on line 41

Warning: Use of undefined constant php - assumed 'php' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /data/vhosts/ilchirurgoestetico.com/httpdocs/wp-content/themes/medina/header.php on line 86

La Ginecomastia è una condizione caratterizzata dallo sviluppo delle mammelle nell’uomo (seno maschile).

Anche nell’uomo, durante la pubertà, si assiste ad uno sviluppo della ghiandola mammaria che, normalmente, dopo poco tempo s’atrofizza; se ciò non avviene, si ha un aumento di volume denominato ginecomastia. Quando, invece, lo sviluppo del seno maschile è causato esclusivamente dall’accumulo di tessuto adiposo, si parla di ginecomastia “falsa” o lipomastia e la problematica può essere trattata con un semplice liposuzione localizzata.

È, infine, definita ginecomastia “mista” la condizione in cui alla presenza della ghiandola mammaria si aggiunge del tessuto adiposo.

Prima e Dopo




L’intervento

L’intervento chirurgico finalizzato alla correzione di una ginecomastia è prevalentemente svolto in regime day surgery e in anestesia locale con sedazione profonda. Al fine della risoluzione definitiva del problema, è necessario procedere con una adenectomia, ovvero con un’incisione lungo il perimetro areolare o sotto il solco mammario attraverso il quale verrà asportata la ghiandola mammaria.

In presenza anche di tessuto adiposo, alla procedura verrà aggiunta una liposuzione localizzata.





Decorso Post Operatorio

Suturate le incisioni, il paziente dovrà indossare, per le prime settimane, una fascia compressiva utile per agevolare la guarigione ed evitare possibili complicanze. È necessario ricordare, però, che nella zona trattata potranno comparire dei gonfiori o ecchimosi che svaniranno da soli nell’arco di 2 o 3 settimane.

I Timori dei Pazienti

Le cicatrici presentano sicuramente un timore per i pazienti. Mentre l’incisione periareolare si mimetizzerà con il colore naturale dell’areola, l’incisione sotto il solco mammario avrà bisogno di qualche mese per rendersi sempre meno visibile; sarà comunque ben nascosta dalla personale peluria.

Asportata la ghiandola mammaria, essa non si presenterà una seconda volta.

Come ogni procedura chirurgica, anche la ginecomastia può presentare rischi e complicanze, ma niente di irrisolvibile con una terapia antibiotica, eventuale ritocco chirurgico o, semplicemente, col tempo.

WhatsApp chat