Mastoplastica Correttiva

  • mastoplastica correttiva

Funzioni della Mastoplastica correttiva

La mastoplastica correttiva è un intervento chirurgico utilizzato per risolvere anomalie e malformazioni del seno. È costituito da un insieme di tecniche specifiche per ogni caso da trattare che associano e combinano procedure già ampiamente impiegate in mastoplastica additiva, riduttiva e mastopessi.

L’intervento è utile per correggere errori o effetti collaterali derivanti da precedenti operazioni al seno, come sostituzioni o riposizionamento di protesi, lifting mal riusciti o problematiche cicatriziali.

Applicazioni della Mastoplastica Correttiva

La mastoplastica correttiva è utile in caso di:

Malformazioni congenite

  • Mammella Tuberosa: è un’anomalia che comporta lo sviluppo incompleto della ghiandola mammaria, la quale cresce in avanti, subito dietro al complesso del capezzolo, ma non lateralmente. Il seno appare quindi di forma tubolare, stretto alla base e più ampio in punta, andando così a pesare eccessivamente sulla cute e risultando in una ptosi della mammella (o di entrambe).
  • Anisomastia: differenza di volume tra le mammelle che comporta un’asimmetria del seno. Può essere lieve, e non costituire un problema, ma in alcuni casi è piuttosto marcata ed evidente.
  • Capezzoli introflessi: si tratta di un difetto dei dotti galattofori che tirano il capezzolo verso l’interno. Può essere congenito oppure causato da patologie o interventi mal riusciti. Può inoltre riguardare un solo capezzolo o entrambi. Nei casi più lievi il capezzolo può protrarsi se stimolato manualmente o per effetto del freddo, mentre in quelli più gravi il capezzolo non risponde ad alcuno stimolo.
  • Contrattura Capsulare: in seguito all’inserimento di una protesi mammaria, l’organismo può creare una capsula di tessuto cicatriziale intorno alla protesi stessa che si ispessisce e indurisce fino a modificare l’aspetto del seno. La contrattura può deformare il seno e creare un’asimmetria e, nei casi più gravi, può causare dolore intenso.
  • Doppio Profilo: consiste in un profilo del seno irregolare causato dal posizionamento scorretto di una protesi. Essa infatti va a creare un nuovo solco sottomammario sopra a quello naturale causando una deformazione del seno.
  • Asimettria Mammaria: può essere la conseguenza diretta di interventi estetici o ricostruttivi, ma può anche derivare da alterazioni della gabbia toracica o posture scorrette. In quest’ultimo caso è solo il posizionamento sul torace ad essere diverso, mentre il volume e la forma sono uguali.

Altre applicazioni riguardano: revisione di cicatrici, sostituzione di protesi o risollevamento del seno in seguito ad un intervento di mastopessi andato male.

Fonte dell’articolo: http://www.beautyportale.com/trattamenti/mastoplastica-correttiva/

Visita la Nostra Pagina Facebook: https://www.facebook.com/DottorDelfino/

Leave a Comment

Name*

Email* (never published)

Website